.
descrizione
Nelle democrazie contemporanee, la capacità di giudicare la buona e la cattiva politica sembra a volte un’impresa quasi impossibile o, altre volte, un compito così severo da produrre sfiducia e distacco, apatia o scetticismo nei confronti di un’attività, che a sua volta diventa opaca e lontana. Una faccenda remota e separata, rispetto alle questioni di vita di uomini e donne, che condividono l’eguale status di cittadinanza.

Vai all'home page di:
Pubblica amministrazione e Innovazione

Area Formazione
agenda
membri 342
loading...
loading...
loading...
loading...
loading...
cerca

feed di Fare la politica bene Feed RSS

post

lettera aperta a franceschini

contributo inviato da gsunseri il 24 marzo 2009

caro franceschini,
 
leggo con grande e sincera condivisione della sua limpida presa di posizione in merito a berlusconi che candidandosi alle europee truffa i suoi elettori, in quanto non è compatibile il suo attuale incarico di presidente del consiglio con l'eventuale elezione a deputato europeo. e sembra ovvio che in questa evenienza sceglierebbe di rimanere 'premier' in italia truffando quindi chi lo vota per una carica istituzionale che non ha alcuna intenzione di prendere.
mi viene però difficile pensare che lei non abbia mai avuto modo di parlare con la sua collega anna finocchiaro, capogruppo al senato del pd, che candidata alla presidenza della regione siciliana -in luogo della candidata 'in pectore' del centrosinistra, rita borsellino,  uscente senza che avesse compiuto il mandato- ha poi rinunziato alla sua presenza nell'assemblea regionale tradendo i suoi conterranei.
qui non dimenticheremo mai, mai, da rita borsellino a tutti i siciliani, il suo tradimento.
 
con molta cordialità,
 
giuseppe sunseri
palermo

commenti:


commento di   aaaDisperaticercasi inviato il 23 luglio 2009
Signori!!!Vi volete svegliare oppure vi piace essere maltrattati????(si vabbè tanto la vostra pagnottona a casa la portate comunque) guardate che la gente vota Berlusconi di prinicipio se deve decidere tra berlusconi e un "berlusconi--"(chiaramente se deve votare un furbo vota quello che lo sa far meglio).....metteteci un po' di PASSIONE e poi....basta con le diciture sociali (per altro tipiche anche della destra ma questo non lo dicono)va di moda l'idealismo metodologico e che piaccia oppure no la politica si deve adattare a questo trend!....il sito di berlusca è centrato sulla sua figura non su degli ideali stantii......alle persone piace vivere della luce riflessa dai loro miti(imbecilli ovvio ma anche il loro voto conta e sono tanti che ragionano così...vedi facebook).Nessuno ha più come mito l'ideologia ma la propria persona e vede nel nano quello da imitare per avere successo....vorrei sottolineare quest'ultima frase....questo governo non sta brillando, è poco di più di un governo tecnico ma per ogni cosa che fa,in quanto DOVERE DI UN GOVERNO, noi gli dobbiamo dire grazie e questo è ANCHE PER COLPA VOSTRA!!!!!!!!(perchè dovremmo dire grazie se il g8 è andato "bene"??? Vorrei vedere se doveva "andare male" ...dicevano ci abbiamo provato???...pazienza??Visto che è andato bene allora diteci grazie??......PERCHE"SONO IN GRADO DI DIRE QUESTE CAVOLATE??????LA COLPA E"ANCHE VOSTRA!!....il pdl si fa prendere dalla destra solo il 2 % dei voti(che riguardano il loro target) ....voi quanto vi fate prendere dal target più prossimo ??? 5/6% ....sveglia!!!!!...è un messaggio di frustrazione questo!!!!!!!
commento di   enricopapà inviato il 16 giugno 2009
se ai vertici si parla di polpette avvelenate, imboscate, ecc alla base non c'è molta differenza: tradimenti, non dimenticheremo..
Beh! dalla sicilia non c'è da aspettarsi molto: o ti adegui a questi tipi di rapporti o non ti porterai a casa...nessuno! Come si vede ci stiamo sicilianizzando.
In concreto: le primarie sono uno strumento che, per adesso, si basa ancora su rapporti di forza tradizionali (tessere, iscritti, amici, clienti..)ma una volta che diventeranno la norma, la conta si potrà fare non soltanto per ritagliarsi (giustamente!) uno spazio per sè ma come espressione di tanti altri che ti "riconoscono", inteso come riconoscenza, di quello che sei, che rappresenti, che hai fatto e che farai... i nomi illustri vanno bene ma se sono simboli "spuntati", per chi ci potrebbe votare, si abbia il coraggio di dire di no, battersi ma non fare harakiri alla prima occasione. Se per noi ogni spiaggia diventa sempre l'ultima, rimarremo sulla battigia... impariamo dalla mafia che si sceglie sempre bene i suoi candidati...con freddezza,accortezza e lucidità! Sentimenti e razionalità vanno dosati bene: due passi avanti e uno indietro.. io mi accontenterei anche di mezzo passo in avanti ma... avanti del nostro ombellico!

inserisci un commento


Registrati ora al Cannocchiale per inviare un commento,oppure registrati direttamente al gruppo per partecipare attivamente con i tuoi articoli e post.
Se sei già registrato, effettua prima il login al cannocchiale o al gruppo.


informazioni sull'autore
ISCRITTO DAl
23 marzo 2009
attivita' nel GRUPPO