.
descrizione
Nelle democrazie contemporanee, la capacità di giudicare la buona e la cattiva politica sembra a volte un’impresa quasi impossibile o, altre volte, un compito così severo da produrre sfiducia e distacco, apatia o scetticismo nei confronti di un’attività, che a sua volta diventa opaca e lontana. Una faccenda remota e separata, rispetto alle questioni di vita di uomini e donne, che condividono l’eguale status di cittadinanza.

Vai all'home page di:
Pubblica amministrazione e Innovazione

Area Formazione
agenda
membri 342
loading...
loading...
loading...
loading...
loading...
cerca

feed di Fare la politica bene Feed RSS

post

almeno i fondamentali, prego

contributo inviato da pallino2008 il 4 ottobre 2009

Se si e' all'opposizione far politica bene significa anche fare bene l'opposizione.

In questa ottica trovo completamente incredibile quello che e' successo alla votazione sullo scudo fiscale.

C'era una reale possibilita' di battere la maggioranza su una problematica importantissima dimostrando un reale attaccamento al mondo degli onesti ed invece per un bel gruppo di assenti (circa il 10%) l'opposizione e' riuscita solo a fare chiasso in aula senza nessun risultato.

Questo fatto al dice lunga sulle reali possibilita' del PD di presentarsi come forza alternativa.....prima bisogna imparare a contarsi eliminando quelli che remano contro (tra gli assenti c'erano senz'altro quelli che erano favorevoli alla legge salvaevasori e questi bisogna eliminarli) e poi bisogna essere presenti dovunque ci siano problemi .....se non siamo neanche presenti quando si vota nelle aule istituzionali figurarsi in periferia....

Cosi'  Berlusconi forever


commenti:


inserisci un commento


Registrati ora al Cannocchiale per inviare un commento,oppure registrati direttamente al gruppo per partecipare attivamente con i tuoi articoli e post.
Se sei già registrato, effettua prima il login al cannocchiale o al gruppo.


informazioni sull'autore
ISCRITTO DAl
2 ottobre 2009
attivita' nel GRUPPO